04 Mar 2011

Rassegna stampa fiscale

0 Comment
RASSEGNA STAMPA FISCALE
Titolo: Eolico e solare, incentivi più leggeri
Autore: Roberto Bagnoli
Fonte: Corriere della Sera pag:  37
Saranno rivisti gli incentivi per le rinnovabili. E’ questo l’accordo raggiunto dai Ministeri Ambiente, Agricoltura e Sviluppo Economico. Nel provvedimento approvato dall’Esecutivo non viene introdotto il tetto degli 8mila megawatt, ma si dà una sforbiciata agli incentivi e si riduce dal 30 al 22% il taglio al prezzo di ritiro dei certificati verdi per gli anni 2011-2015. Per saperne di più occorrerà, però, attendere un nuovo decreto che ridisegnerà il sistema dei bonus dal primo di giugno. Fino a tutto maggio gli impianti allacciati alla rete godranno delle vecchie tariffe. (Ved. anche Italia Oggi: ‘Ghigliottina per gli aiuti al solare’ – pag. 19 e Il Sole 24 Ore: ‘Stop alle speculazioni ‘verdi” – pag. 5)
Titolo: Il cinque per mille detta i tempi
Autore: Fabrizio G.Poggiani
Fonte: Italia Oggi pag:  22
Con la circolare n. 9/E di ieri l’Agenzia delle Entrate ha fissato il calendario degli adempimenti necessari che le associazioni, interessate al riparto del 5 per mille per l’esercizio 2011, devono rispettare. Le procedure di iscrizione partiranno il prossimo 15 marzo e si concluderanno il 7 maggio. Le domande dovranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica. Dopo la procedura d’iscrizione, entro il 30 giugno 2011, i legali rappresentanti degli enti iscritti nell’elenco del volontariato dovranno sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva che attesti il perdurare del requisito per l’ammissione al beneficio. (Ved. anche Il Sole 24 Ore: ‘Il cinque per mille riapre le iscrizioni dal 15 marzo’ – pag. 32)
Titolo: Scambi Intra Ue sotto scacco Vies
Autore: Cristina Bartelli
Fonte: Italia Oggi pag:  23
Scambi intracomunitari: rischio stop. Gli uffici dell’Agenzia delle Entrate stanno analizzando le domande d’iscrizione al Vies consegnate dai nuovi operatori o dalle partite Iva rimaste ferme nel 2009-2010. Il rischio di stop forzato nel mese di silenzio assenso in cui il soggetto interessato è sub judice sta facendo crescere il pressing affinché le Entrate riconoscano l’operatività delle partite Iva anche in attesa dell’iscrizione.
Titolo: Fisco, autotutela di rigore
Autore: Debora Alberici
Fonte: Italia Oggi pag:  24
Il Fisco paga per l’inefficienza degli uffici. La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 5120 del 3 marzo 2011, ha stabilito che se l’amministrazione finanziaria non annulla in autotutela un atto illegittimo è tenuta a risarcire il contribuente per i danni arrecati. Deve inoltre coprire le spese dovute al commercialista per i solleciti. I giudici di Piazza Cavour hanno così respinto il ricorso dell’Agenzia delle Entrate. Nel caso specifico un contribuente di Patti, dopo aver ricevuto un accertamento Irpef, aveva presentato al fisco una documentazione che certificava l’errore nella richiesta dell’Amministrazione finanziaria. (Ved. anche Il Sole 24 Ore: ‘Il fisco paga per l’atto illegittimo’ – pag. 31)
Titolo: Professionisti, sconti a maglie larghe sui contributi non obbligatori
Autore: Daniele Cirioli
Fonte: Italia Oggi pag:  24
Con la risoluzione n. 25/E/2011 di ieri l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in merito alla contribuzione previdenziale dell’Epab, l’ente che gestisce le pensioni dei biologi. Nodo del contendere è la deducibilità fiscale del contributo integrativo versato volontariamente. L’Agenzia, dopo aver evidenziato l’esistenza di un contributo soggettivo obbligatorio annuo calcolato in misura percentuale sul reddito e con un minimo fisso, parla del contributo integrativo a carico del cliente che, in quanto tale, non è mai deducibile dal reddito. Discorso diverso per il contributo integrativo minimo che è deducibile nella misura in cui sia rimasto effettivamente a carico del professionista. Sono, inoltre, pienamente deducibili i contributi versati facoltativamente alla gestione della forma pensionistica di appartenenza. (Ved. anche Il Sole 24 Ore: ‘Deducibili i ‘volontari’ dell’ex professionista’ – pag. 34)
Titolo: Commercialisti a confronto a Bari
Autore: Marco Rigamonti (Presidente Associazione italiana dottori commercialisti)
Fonte: Italia Oggi pag:  27
Oggi, a Bari, si tiene il primo meeting nazionale dell’Aidc, l’Associazione italiana dottori commercialisti. L’appuntamento si celebra ad un anno esatto dall’evento costitutivo dell’associazione. Il Presidente, Marco Rigamonti, ha detto che sarà un incontro tra tanti amici e colleghi in cui si parlerà di temi cruciali per il Paese. ‘Parleremo – ha detto Rigamonti – di federalismo fiscale e di mediazione’. I commercialisti vogliono contribuire alla crescita dell’Italia e con essa alla crescita della categoria.
Titolo: Rivoluzione nel fisco comunale
Autore: Francesco Cerisano
Fonte: Italia Oggi pag:  31
Federalismo municipale. Dopo la fiducia della Camera si attende ora, per lunedì, il via libera definitivo del Capo dello Stato. Poi, Governo e maggioranza si concentreranno sui tanti provvedimenti attuativi necessari perché il nuovo fisco municipale vada a regime. Chiusa la pratica comuni il Ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli, dovrà passare al fisco regionale e provinciale. Ma la partita che sembrava in discesa dopo l’intesa raggiunta lo scorso 16 dicembre con i governatori sembra complicarsi. Il governatore dell’Emilia Romagna e presidente della Conferenza delle regioni, Vasco Errani, ha accusato il Governo di non aver ancora fornito le risposte sui problemi più volte sollevati e, per questo, si è detto pronto a considerare lettera morta gli impegni di dicembre. (Ved. anche Corriere della Sera: ‘Regioni, alt sul federalismo: ora l’accordo non c’è’ – pag. 10 e Il Sole 24 Ore: ‘Scontro governo-regioni sul federalismo fiscale’ – pag. 8)
Titolo: Pignoramenti con acconto al fisco
Autore: Luigi Lovecchio
Fonte: II Sole 24 Ore pag:  10
Con la circolare n. 8/E diffusa il 2 marzo 2011 l’Agenzia delle Entrate ha dettato le regole da adottare in presenza di un pignoramento presso terzi. Il terzo erogatore è tenuto a verificare che le somme pignorate rientrino in astratto tra i redditi assoggettabili a ritenuta d’acconto attraverso una dichiarazione sostitutiva di notorietà resa dal creditore. La dichiarazione deve essere rilasciata su iniziativa dello stesso creditore perché in mancanza il terzo è tenuto ad operare la ritenuta sull’intero. La ritenuta deve essere versata entro il giorno 16 del mese successivo. L’avvenuto pagamento deve essere comunicato con congruo preavviso rispetto alla scadenza del modello 770.
Titolo: Avviamento con verifica periodica
Autore: Franco Roscini Vitali
Fonte: II Sole 24 Ore pag:  32
L’Oic ha approvato in via definitiva l’applicazione degli Ias/Ifrs n.2.1 relativa a ‘Impairment e avviamento’ per il settore creditizio. Nelle aggregazioni bancarie assumono rilevanza alcune attività immateriali nel caso in cui soddisfino i requisiti per l’iscrizione separata dall’avviamento, costituiti in particolare da separabilità e trasferibilità. Si tratta, generalmente, di attività immateriali a vita definita e, pertanto, ammortizzate in base alla stima di vita utile.
Titolo: Guida al bilancio
Autore:
Fonte: II Sole 24 Ore pag:  43
Il Sole 24 Ore ha pubblicato, in inserto, la ‘Guida al bilancio’ con le regole per sfruttare l’effetto crisi sui titoli circolanti, le svalutazioni delle rimanenze e la disciplina degli apporti dei soci.
[top]