15 Mar 2011

Rassegna stampa fiscale

0 Comment
Titolo: Mediazione, arriva il regolamento
Autore: Ignazio Marino
Fonte: Italia Oggi pag:  17
La Fondazione Adr del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili ha emanato le istruzioni per la mediazione civile svolta dai professionisti del fisco. A pochi giorni dall’entrata in vigore (il 21 marzo, Tar del Lazio permettendo) il documento spiega passo passo tutte le fasi della mediazione e detta le norme di comportamento per gli operatori. Massima attenzione su formazione, riservatezza e conflitti di interessi. La procedura di mediazione ha inizio con la presentazione della domanda presso l’organismo di mediazione. Quest’ultimo designerà il mediatore che, prima di accettare l’incarico, dovrà firmare un’apposita dichiarazione di indipendenza.
Titolo: Facebook, il fisco chiede amicizia
Autore: Gabriele Frontoni
Fonte: Italia Oggi pag:  20
L’Agenzia delle Entrate sbarca su Facebook. Il direttore vicario dell’Agenzia, Marco Di Caputa, durante una conferenza stampa ha confermato quanto già annunciato nei giorni scorsi. Presto gli 007 del fisco inizieranno a servirsi dei social network negli accertamenti per il contrasto all’evasione. ‘Oggi strumento che possa condurre ad avere informazioni verrà utilizzato, si chiami Facebook o altro, sia un registro o l’iscrizione ad un circolo esclusivo’ ha spiegato il numero due dell’Agenzia delle Entrate. (Ved. anche: ‘Il fisco punta su Facebook’ – pag. 34)
Titolo: Controlli a maggio
Autore: Simona D’Alessio
Fonte: Italia Oggi pag:  21
Dal 1° maggio scattano i controlli sulle ‘case fantasma’. L’Agenzia del Territorio sta infatti organizzandosi per adempiere all’obbligo di legge in merito all’attribuzione della rendita presunta per gli immobili non censiti in Catasto. Il decreto milleproroghe, infatti, concedeva tempo fino al 30 aprile per regolarizzare la posizione degli edifici ‘fantasma’ o di quelli che presentavano irregolarità. Ora chi non ha ottemperato all’obbligo ne pagherà le conseguenze. Lo ha detto ieri Gianni Guerriere, direttore centrale dell’osservatorio immobiliare dell’Agenzia del Territorio.
Titolo: Compensazioni, sanzioni super
Autore: Duilio Liburdi
Fonte: Italia Oggi pag:  24
La circolare n. 13/E/2011 dell’Agenzia delle Entrate è dedicata al regime delle operazioni indebite. La compensazione in presenza di ruoli scaduti fa scattare pesanti sanzioni. L’ammontare minimo sarà sempre parametrato al debito dovuto e non all’importo compensato. La tesi dell’Amministrazione finanziaria non appare però congruente con quanto prevede la norma. Ciò rischia di creare ulteriori problemi anche in vista delle norme in materia di accertamenti esecutivi. (Ved. anche Il Sole 24 Ore: ‘Sulle compensazioni il rischio di maximulte’ – pag. 33)
Titolo: Iva e crediti, mercoledì da leoni per l’F24
Autore: Franco Ricca
Fonte: Italia Oggi pag:  24
Domani scade il termine per il versamento del saldo Iva 2010. Sempre domani sarà possibile compensare i crediti superiori a 10mila euro per chi ha presentato la dichiarazione annuale entro il mese di febbraio. Per la compensazione occorre avvalersi dei servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate. La presentazione delle deleghe deve essere effettuata a partire dal decimo giorno successivo a quello di presentazione della dichiarazione o istanza dalla quale emerge il credito. Per il versamento del saldo Iva 2010 resta confermato che chi presenta la dichiarazione Iva all’interno di Unico 2011 può effettuare il versamento anche entro il termine previsto per il pagamento delle somme dovute in base alla dichiarazione unificata con una maggiorazione.
Titolo: La lotta all’evasione tiene in linea le entrate
Autore: Marco Mobili e Gianni Trovati
Fonte: II Sole 24 Ore pag:  9
Conti pubblici. Il Dipartimento delle Finanze e Ragioneria generale dello stato ha pubblicato ieri il Bollettino relativo alle entrate tributarie nel 2010. I numeri indicano che il totale degli incassi tributari si è attestato a 403,3 miliardi di euro, lo 0,3% in più rispetto al 2009. Il gettito totale è invece lievemente sceso (-0,6%) ma solo per la diminuzione delle una tantum. Grazie ai controlli ‘automatici’ il prelievo sugli autonomi è cresciuto del 10%. Il 2011 si è aperto con un incremento del 3,3% rispetto alla raccolta fiscale di gennaio 2010.
Titolo: Un unico permesso per ogni famiglia
Autore: Alfredo Casotti e Maria Rosa Gheido
Fonte: II Sole 24 Ore pag:  12
Il Collegato lavoro ha riformato il sistema dei benefici per i lavoratori che hanno in famiglia un soggetto con grave handicap. Solo un lavoratore potrà assentarsi dal luogo di lavoro per prestare assistenza al disabile. La legge n. 183/2010 ha inoltre accorciato il grado di parentela chi chi potrà godere dei benefici previsti dalla legge. Sono esclusi zii e nipoti, sia diretti che acquisiti, e bisnonni. Un’eccezione alla regola ‘dell’unico beneficiario’ è prevista per i genitori che possono fruirne alternativamente.
Titolo: Il lavoratore può consegnare il 730 anche via internet
Autore: Luciano De Vico
Fonte: II Sole 24 Ore pag:  33
La circolare n. 14/E/2011 dell’Agenzia delle Entrate è dedicata all’assistenza fiscale. Il modello 730 può essere presentato per via telematica al proprio sostituto d’imposta. Il modello deve essere trasmesso entro il 31 marzo anche dai sostituti che negli anni passati hanno già partecipato al flusso telematico. I contribuenti che si avvalgono dell’assistenza fiscale diretta devono consegnare al proprio sostituto d’imposta, entro il 30 aprile, il 730 già compilato e sottoscritto, insieme con la busta contenente la scelta della destinazione dell’8 e del 5 per mille. Le dichiarazioni possono essere trasmesse anche online purché il sostituto abbia provveduto ad istituire un sito internet dedicato e abbia fornito i dipendenti di utenza e password personali.
Titolo: Sul rifiuto delle rate decide la Ct
Autore:
Fonte: II Sole 24 Ore pag:  34
Le sezioni unite della Cassazione, con l’ordinanza n. 5928/2011 depositata ieri, hanno affermato che sul rifiuto della richiesta di rateizzazione della cartella esattoriale la competenza a decidere spetta al giudice tributario. Per la Corte la causa contro il provvedimento di rigetto dell’istanza di rateizzazione del debito, avente natura tributaria, rientra nella giurisdizione delle commissioni tributarie.
Titolo: Con la crisi aumentano gli omessi versamenti
Autore: Andrea Maria Candidi e Giovanni Parente
Fonte: II Sole 24 Ore pag:  34
Crescono i reati tributari. Negli ultimi mesi sono molte le notizie di reato che il fisco sta inviando agli uffici giudiziari per omesso versamento di ritenute certificate e omesso versamento dell’Iva dovuta in base alla dichiarazione annuale. In entrambi i casi è prevista una soglia minima di ingresso per far scattare i reati, vale a dire gli importi superiori a 50mila euro. Il sostituto procuratore a Torino, Marco Gianoglio, ha detto: ‘in quest’ultimo periodo siamo letteralmente ingolfati da reati di omesso versamento’.
[top]