14 Giu 2013

Proroga dei termini della dichiarazione dei redditi Unico 2013

0 Comment

È ufficiale la proroga per le scadenze di Unico 2013.

Lo annuncia il MEF con il comunicato n. 94 del 13/06/2013 che precede un DPCM in corso di pubblicazione.

soggetti  interessati alla proroga sono i seguenti:

    • le persone fisiche e i soggetti diversi dalle persone fisiche che esercitano attività economiche per le quali risultano elaborati gli studi di settore;
    • i soci delle società per i quali gli utili vengono attribuiti per trasparenza (SNC, SAS e SRL trasparenti) ed i collaboratori delle imprese familiari per i quali si applica la  proroga;
    • i soggetti minimi (per i quali si applicherebbero gli studi di settore pur essendone esclusi).

Per tutti i soggetti ai quali si applica la proroga, la medesima si applica ai versamenti di tutte le imposte risultanti dalle dichiarazioni i cui termini sono fissati al 17 giugno 2013 (in quanto il 16, termine ordinario, è domenica). Quindi, non solo l’Irpef e l’Ires, ma anche, per esempio, la cedolare secca sugli affitti, l’imposta sul valore degli immobili situati all’estero (Ivie) e quella sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero (Ivafe). Si dovfebbe applicare (come di consueto) anche al DIRITTO camerale CCIAA e ai contributi INPS.

Nuove scadenze. I versamenti possono essere effettuati entro l’8 luglio 2013 senza alcuna maggiorazione oppure entro il 20 agosto (usufruendo della proroga estiva prevista per i versamenti che cadono dall’1 al 20 agosto), maggiorando le somme da versare dello 0,40% a titolo di interesse.

Esclusi dalla proroga sono solo i soggetti privati (esclusi quelli di cui sopra) ed inoltre anche tutti i soggetti diversi dalle persone fisiche (società ed enti) per i quali non risultano elaborati gli studi di settore.

Nessuna proroga, invece, per i pagamenti Imu.

[top]