25 Giu 2013

Notifiche di Equitalia a mezzo PEC: parte la sperimentazione

0 Comment

Con un comunicato stampa di ieri Equitalia ha annunciato che prende il via la sperimentazione che prevede la notifica con la Posta Elettronica Certificata (PEC) delle cartelle di pagamento.La sperimentazione interesserà le persone giuridiche delle seguenti regioni: Molise, Toscana, Lombardia e Campania. Si ricorda che tali soggetti devono già essere in possesso di PEC (a far data dal 30 giugno 2012) e dovrebbero avere già effettuato la richiesta comunicazione al registro delle imprese.

È pertanto estremamente importante monitorare costantemente il proprio indirizzo PEC al fine di evitare che le notifiche, che in futuro si aggiungeranno a quelle già avviate dagli entri previdenziali, dalle camere di commercio e altri enti, diventino definitive senza averne avuta cognizione.

Si ricorda che la Posta Elettronica Certificata è un mezzo di comunicazione che consente di inviare e-mail con valore legale, quindi opponibile a terzi. L’invio di un messaggio con la PEC è equiparato a una raccomandata postale con avviso di ricevimento grazie a cui si attesta giorno ed orario esatto della spedizione e della ricezione. Inoltre, grazie ai protocolli di sicurezza utilizzati, il sistema è in grado di garantire l’integrità del contenuto e degli eventuali allegati.

[top]