22 Ago 2017

Ridefinite le scadenze fiscali dopo la pausa estiva.

0 Comment

Dopo la carambola dei comunicati stampa e dei DCPM del mese di luglio sembra (perché qualche pezzo del puzzle ancora manca) definito lo scenario di fine estate per il sistema fiscale italiano. Al rientro ci aspetta quindi (oltre alle scadenze “ordinarie”) quanto segue:

  • 18 settembre: presentazione “spesometro” relativo al 1° semestre 2017; relativamente a tale adempimento è stata da più parti chiesta la proroga al 31 ottobre per la quale, al momento, non vi è alcuna conferma:
  • 30 settembreVoluntary Disclosure, nuovo termine per la presentazione delle domande di adesione;
  • 31 ottobre: nuova scadenza comer prorogata dal D.P.C.M. 27 luglio 2017 (in G.U. Serie Generale n.175 del 28-07-2017) relativa a:
    • presentazione del modello 770 dei sostituti d’imposta;
    • presentazione delle dichiarazioni dei redditi ed IRAP che scadevano in precedenza il 30/09/2017 e 16/10/2017, ovvero relativi alle Persone Fisiche, Società di Persone e Società di Capitali ed Enti.

Sono conseguentemente variati i termini mobili collegati alla presentazione della dichiarazione:

  • ravvedimento operoso;
  • adempimenti formali (stampa registri contabili);
  • presentazione dichiarazioni tardive nei termini.

Con Comunicato Stampa N° 132 del 26/07/2017, il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Luigi Casero, ha ritienuto utile istituire un tavolo tecnico permanente relativo alle tematiche della professione del commercialista e ai rapporti con il sistema fiscale italiano. Con questa iniziativa il Vice Ministro dà attuazione ad un impegno che aveva preso con la categoria ed a vantaggio della generale platea dei contribuenti.

Speriamo che stavolta la consultazione porti realmente a qualcosa di concreto e stabile nel tempo.

[top]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *