Per le agevolazioni “prima casa” criteri univoci per IVA ed imposta di registro

Il Decreto c.d. “Semplificazioni” ha stabilito che anche ai fini IVA, per determinare se l’abitazione è “non di lusso”, rileva la categoria catastale, come già in vigore  dall’1.1.2014 ai fini dell’imposta di registro. Così, a decorrere dal 13.12.2014, per fruire dell’aliquota IVA del 4%, applicabile all’acquisto della “prima casa”, ferme restando le altre condizioni richieste, l’abitazione non deve essere accatastata nelle categorie.. read more →

Decreto semplificazioni al via

Il decreto legislativo sulle semplificazioni è in G.U. Dal prossimo 13 dicembre entrerà pertanto in vigore una prima trance di semplificazioni. In particolare: la possibilità di ottenere i rimborsi IVA fino a 15.000 € senza la prestazione della garanzia fidejussoria; l’eliminazione dell’obbligo di presentare la denuncia di successione per valori sino a 100.000 €, quando l’eredità è devoluta.. read more →

Lettere d’intento per esportatori abituali: invio a cura del cliente della comunicazione telematica

A partire dal 2015 la comunicazione telematica delle lettere d’intento dovrà essere effettuata direttamente dall’esportatore abituale (il cliente). Il fornitore potrà emettere le fatture non imponibili dopo aver ricevuto dall’esportatore abituale la lettera d’intento e la relativa ricevuta telematica. Con l’articolo 20 del “decreto semplificazioni”, approvato giovedì scorso, viene abolito l’obbligo di comunicazione dei dati.. read more →

Per il 2015 riproposta la rivalutazione di terreni e partecipazioni

Il testo della Legge di Stabilità 2015 approvato dal Consiglio dei Ministri prevede la riapertura della rivalutazione di terreni edificabili e con destinazione agricola e partecipazioni societarie. Analogamente alle norme che l’anno preceduta, le condizioni per poter accedere dovrebbero essere le seguenti: destinatari: persone fisiche residenti in Italia (che detengono i beni fuori dall’impresa), società semplici.. read more →

Legge di stabilità 2015: quello che potrebbe essere il nuovo regime dei minimi

La legge di stabilità 2015 delinea quello che potrebbe essere il futuro dei regimi dei minimi. Innanzi tutto va segnalato come il nuovo regime, andrebbe a sostituire tutti quelli oggi esistenti, fatta salva la possibilità degli attuali minimi di portare a compimento il quinquennio o di raggiungere i 35 anni. Esso dovrebbe caratterizzarsi per le seguenti punti:.. read more →

20 Ott 2014
0 Comment

Le nuove modalità di pagamento dei modelli F24

Dal 1.10.2014 per tutti si soggetti NON TITOLARI DI PARTITA IVA (e quindi i “privati” e gli enti non commerciali che non svolgono alcuna attività commerciale) per effettuare i pagamenti delle imposte,  sarà necessario utilizzare i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate (Entratel o Fisconline) o dalle banche/Poste (Home banking o circuito Cbi). ALLO SPORTELLO.. read more →

14 Ott 2014
0 Comment

Il “decreto IREPF” è diventato legge

ll D.L. 66/2014, famoso per il bonus di 80 euro, è diventato legge, dopo aver ottenuto ieri il sì della Camera. Esso riguarda: Il rinvio della Tasi, prorogato al 16 ottobre nei Comuni che non hanno pubblicato le delibere entro i termini; Rateazioni di Equitalia per quei contribuenti decaduti dalle rateazioni ante-riforma. In tal caso è prevista la.. read more →

19 Giu 2014
0 Comment

Proroga dei versamenti di Unico 2014 (per i contribuenti soggetti agli studi di settore)

Con un comunicato stampa di sabato 14 giugno è stata ufficializzato lo spostamento dal 16 giugno al 7 luglio 2014 del termine per effettuare i versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi, dalla dichiarazione Irap e dalla dichiarazione unificata annuale, da parte dei contribuenti che esercitano attività soggetti agli studi di settore. La proroga riguarda anche: i contribuenti.. read more →

16 Giu 2014
0 Comment

Beni ai soci e finanziamenti, nuove scadenze a regime

Con provvedimento del 16 aprile 2014 del direttore dell’Agenzia delle Entrate, è stato spostato il termine di presentazione della comunicazione dei “beni dell’impresa concessi in godimento a soci o  familiari” (nonché dei finanziamenti effettuati). Il nuovo termine, che viene determinato “a regime” (e quindi valevole da qui in avanti) è stato fissato nei 30 giorni.. read more →

18 Apr 2014
0 Comment

Nuovo redditometro: forse è la volta buona

A distanza di 4 anni dalla norma modificativa (il D.L. 78/2010) il nuovo redditometro pare essere davvero ai nastri di partenza. La C.M. 6/E/2014 dovrebbe infatti costituire l’ultimo atto di una sceneggiatura che ha visto il confronto tra l’Agenzia delle Entrate ed il Garante della Privacy su alcuni importanti elementi costitutivi della base presuntiva del reddito sintetico. read more →

21 Mar 2014
0 Comment